Come affrontare le paure e le fobie del mio gatto

Come affrontare le paure e le fobie del mio gatto

16 Novembre, 2021

Tutti noi amanti dei gatti abbiamo conosciuto più di un gatto che che si trova costantemente spaventato; tanto da influenzare il loro modo di relazionarsi con gli umani e gli altri animali domestici. Se un gatto è solitamente nascosto, scappa con qualsiasi rumore, cammina in posizione rannicchiata o non ti permette di avvicinarti, probabilmente ha una paura o una fobia che non riesce a controllare.

Questo problema può danneggiare profondamente la relazione con i loro proprietari, per cui è importante sapere come risolverlo. Se si hanno problemi con le fobie del gatto, ci sono alcune strategie che si possono seguire per aiutarlo a superarle.  Ricorda che ci vorrà del tempo, ma la tua pazienza sarà ricompensata quando vedrai un notevole miglioramento nella qualità della vita del tuo amico.

Capire da dove viene la paura

Empatia e comprensione saranno sempre il miglior punto di partenza. Non possiamo pretendere di aiutare il nostro gatto senza prima capire la causa principale del suo comportamento. Prima di tutto, dobbiamo analizzare quali sono stati gli ultimi cambiamenti nella nostra routine domestica, ed è lì che potrebbe essere la risposta.

Cambiare casa, nuove persone, nuovi animali domestici, nuovi rumori e persino le continue visite dal veterinario possono causare nervosismo e stress. Cercate di controllare questi fattori e di renderli il più sopportabili possibile.

Bisogna anche capire che spesso può far parte della personalità del tuo gatto il fatto di essere timoroso, e non c’è altro da fare che essere pazienti e amorevoli. Quando un gatto non è stato abituato a socializzare con gli umani nella sua fase di socializzazione, è molto probabile che faccia fatica a farlo in età adulta. Cerca di migliorare la comunicazione, fai in modo che si fidi di te e presto si sentirà a suo agio e protetto al tuo fianco.

Dagli il suo spazio

Come proprietari abbiamo un amore profondo per i nostri animali domestici, e quando li vediamo in una situazione sfavorevole vogliamo fare tutto il possibile per aiutarli, ma per farlo dobbiamo capire come avvicinarci al nostro amico senza contribuire al suo disagio.

Quando vediamo che il nostro gatto soffre di un episodio di ansia, la cosa migliore da fare è lasciarlo per un po’ finché non si calma. Inoltre, dobbiamo rispettare il suo nascondiglio ed evitare di avvicinarci o fare rumore.

Impara come avvicinarti al tuo gatto

I gatti sono animali altamente percettivi, per cui il primo passo dovrebbe essere quello di rilassarsi – se ti sente teso, gli causerai ancora più stress. Parlagli con affetto e quando lo sentirai più rilassato prova ad avvicinarti poco a poco, accovacciandoti fino a raggiungere il suo fianco, mai dal davanti. Evita di guardarlo negli occhi, perché questo lo intimidisce.

Un’altra tecnica che potresti provare è quella di offrirgli un po’ del suo cibo preferito, il sapore e l’odore gli faranno venire voglia di avvicinarsi a te. Se te lo permette, prova ad accarezzargli lentamente la sua faccia.

Tempo di gioco

Il tuo animale domestico dovrebbe associare la socializzazione con te come qualcosa di positivo, in modo che si senta sicuro quando ti sta intorno. Ricorda che adottare un gatto non significa solo dargli un tetto sulla testa e del cibo, ma anche passare del tempo di qualità con lui e farlo sentire amato e protetto.

Per questo si raccomanda vivamente di passare almeno qualche minuto al giorno con il tuo gatto, senza le distrazioni del lavoro, della televisione o dei telefoni cellulari. Questo può avvenire attraverso il gioco o le carezze, l’importante è che il tuo piccolo senta che sei presente nella sua routine.

Allestisce il suo spazio

Quando un gatto si sente minacciato, uno dei suoi istinti è quello di fuggire in un luogo nascosto, un posto dove può rilassarsi e sentire che è fuori pericolo. È importante creare questo spazio per il nostro animale domestico, in questo modo potremo vedere che si calma sempre più rapidamente quando è spaventato.

Questa zona all’interno della tua casa deve essere destinata solo per il tuo gatto, e non preoccuparti, non deve essere troppo grande. Devi semplicemente riservare uno spazio per il suo letto, i suoi giocattoli e la sua lettiera. Tienilo pulito ed evita che altri animali e persone si avvicinino, in modo che il tuo gatto possa identificarlo come il suo spazio privato.

Questi consigli sono molto efficaci e, se messi in pratica, possono aiutarti a gestire le paure e le fobie del tuo gatto. Gradualmente noterai che questi comportamenti cessano e che la tua relazione con il tuo animale migliora.

Se, invece, lo stress e l’ansia persistono o aumentano, sarà necessario consultare uno specialista per capire cosa sta succedendo al tuo gattino e come trattarlo.

Facci sapere se questo articolo ti ha aiutato e condividi con noi altri modi che conosci per calmare il tuo micio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *