Perché ai gatti non piace l’acqua?

Perché ai gatti non piace l’acqua?

24 Marzo, 2021

Sicuramente hai mai notato che i gatti stanno lontani dall’acqua, questo è dovuto all’istinto, all’evoluzione dei felini (anche se non amano l’acqua, hanno una grande capacità di nuotare) e soprattutto perché la maggior parte dei gatti domestici provengono dalla natura selvaggia africana Il gatto, che vive in zone desertiche dove non c’è molta acqua e anche i grandi felini dell’Europa e dell’Africa, ha evitato le zone umide per non dover avere a che fare con predatori e coccodrilli.

I gatti possono essere mantenuti perfettamente puliti senza bisogno di bagni regolari. Nella loro routine quotidiana, di solito dedicano quasi 3 ore e mezza ogni giorno alle attività di pulizia.

Si sconsiglia vivamente di bagnarli se non in casi particolari poiché può seccare la loro pelle e anche i feromoni essenziali vengono eliminati perché possa comunicare con altri felini.

Un gatto si pulisce costantemente per rimanere pulito, la sua lingua ruvida pulisce lo sporco e la sua saliva riduce il grasso, inoltre il pelo del gatto funge da isolante per mantenere il calore corporeo, ma quando è bagnato perde la sua funzione e il gatto si raffredda, aumenta il tuo peso e può rendere difficile il movimento del gatto, quindi la sensazione di essere bagnato può essere spiacevole per qualsiasi gatto.

Inoltre, i capelli bagnati aggiungono peso e possono rendere difficile il movimento del gatto mentre cammina. Affinché il contatto, la paura e le brutte esperienze di bagnarsi migliorino, è essenziale che vengano svolti in modo piacevole e successivamente.

Nonostante questo, non tutto è male poiché l’acqua provoca anche loro curiosità ed è possibile che venga presa per gioco, ad esempio, il momento dell’acqua potabile o che utilizzino l’abbeveratoio come mezzo per divertirsi lanciandola e giocando anche loro molti possono arrivare ad accettarlo con calma in altre occasioni se ci si abituano, anche se se ha reazioni negative, bisogna tenere presente che questo tipo di comportamento fa parte del comportamento naturale dei felini.

Suggerimenti per far abituare il tuo gatto all’acqua:

  1. Fin da piccoli è bene che interagiscano e stiano a contatto con l’acqua a poco a poco, si abitueranno e perderanno la paura, se il tuo gatto è adulto, non disperare, il processo sarà lo stesso ma ci vorrà più tempo e pazienza.
  2. Nei primi contatti, usa un panno umido, sempre con acqua calda, poiché ai gatti piace il calore e darà loro sicurezza.
  3. Forzare il gatto in una vasca da bagno piena d’acqua può essere spaventoso e riduce le possibilità che si goda o tolleri un bagno.
  4. Affinché non reagisca in modo negativo, evita di stressare il gatto cercando luoghi tranquilli senza rumore.
  5. Non è consigliabile punirli con acqua (spray e tubi flessibili) come lezione per qualcosa che fanno di sbagliato in quanto lo assoceranno a una brutta esperienza.

Ci auguriamo che questo articolo ti sia stato di interesse e assicurati di visitare il nostro blog per ulteriori informazioni e consigli sui gatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *