Le razze di gatti piccoli più curiose

Le razze di gatti piccoli più curiose

16 Aprile, 2020

L’evoluzione dei gatti di compagnia durante gli anni ha dato luogo all’apparizione di nuove razze con delle caratteristiche fisiche molto peculiari. I gatti di grandi dimensioni sono forse quelle che più richiamano l’attenzione a prima vista, però in case in cui lo spazio è abbastanza ridotto, le razze di gatti piccoli possono essere più adeguate perché gli animali dispongano di sufficiente spazio per muoversi con tranquillità.

Sai quali sono i tipi di gatti più piccoli ideali per avere come animale da compagnia? Facciamo un riassunto di alcuna delle razze di gatti più curiose per la loro misura ridotta e la loro costituzione magra, che inoltre dispongono di altre curiosità che ti sorprenderanno. Scoprile!

Razze di gatti piccoli

Gatto Munchkin

Questo piccolo felino procedente dagli Stati Uniti ha un aspetto molto coccolabile. Con un peso medio di 4 kg nei maschi e da 2 a 3 kg nelle femmine, è uno dei gatti più piccoli conosciuta in tutto il mondo.

La bassa statura di questo animale da compagnia procede da una mutazione genetica che avvenne negli anni 80 in modo naturale. I discendenti di questo primo gatto hanno ottenuto perpetuare la specie, dando luogo al gatto in miniatura che conosciamo attualmente.

Di pelo corto e corpo allungato, c’è chi confronta la razza Munchkin con la razza di cane teckel, per le loro zampine corte e la loro apparenza di ‘cane salsiccia’.

Gatto Scottish Fold

Procede anch’esso da una mutazione genetica, in questa occasione in terre scozzesi da dove si ottiene il nome della razza, è una delle razze di gatti piccoli più caratteristiche grazie alle sue orecchie abbassate.

Questo bellissimo gatto di piccole dimensioni procede dall’incrocio di una gatta chiamata Suzie con un gatto British Shorthair. La mutazione della gatta come gen dominante diede luogo negli anni 60 a nuovi cuccioli incluso più piccoli di quelli della razza originaria, con orecchie piccole sulla testa.

Questi gatti di solito pesano tra 3 e 5 kg come massimo, con una complessione molto piccola perché hanno il corpo arrotondato però le zampe e la coda molto corta.

Gatto Abissinio

Un po’ più snello è il gatto della razza Abissinio, discendente dai felini selvaggi del sudest asiatico da dove procede il suo nome. É una razza che data dagli inizi del XX secolo, la quale è stata quasi sul punto di estinguersi prima del suo recupero da poco più di un decennio.

Questo gatto ha il corpo grande, con un torso molto magro, collo e zampe allungate, e pesa soltanto 4 kg in media. Anche se è un gatto che ha una lunghezza normale, è il suo peso quello che lo situa tra le razze di gatto più piccole.

Di carattere molto allegro e attivo, è tutto un piacere poter condividere momenti con uno di questi gattini che non si stanca mai di giocare.

Gatto Bobtail giapponese

Famosi in reti sociali e protagonisti dei video più divertenti che circolano in internet, il bobtail è la razza giapponese più estesa in tutto il mondo. Può essere un gatto piccolo, di buon carattere e con una salute di ferro, è perfetto come animale da compagnia.

La caratteristica più particolare di questo felino, oltre alle sue piccole dimensioni, è la coda tanto corta che possiede. Finisce in forma di pompon, qualcuno la confronta con la coda dei conigli, anche se può essere diversa in ogni gatto, a seconda del tipo di incrocio che ha.

Il bobtail è un gatto al quale piace stare sempre in compagnia, ideale per vivere con bambini e altri animali da compagnia, vivace e chiacchierone, con un miagolio cantarino che ti farà intenerire.

In Sepicat siamo grandi  amanti delle razze di gatto piccole e non potremmo rimanere con una sola. E tu, ne conosci qualcun altra? Qual è la tua preferita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *