Il gatto somalo: com’è nel suo ruolo di animale domestico?

Il gatto somalo: com’è nel suo ruolo di animale domestico?

21 Maggio, 2020

Il gatto somalo è una delle razze feline a pelo lungo più note in tutto il mondo famose. È scattante e muscoloso, dal pelo color marrone nocciola con qualche sfumatura arancione che lo rendono davvero particolare e appariscente.

Il gatto somalo è attivo e particolarmente giocherellone, il compagno ideale da tenere in casa sia con altri animali sia con bambini piccoli. Stai valutando la possibilità di adottare un gatto di questa razza? Scopri molti più dati relativi alle sue origini e al suo comportamento per potertene innamorare.

Origini della razza del gatto somalo

Il gatto somalo proviene dal gatto abissino. A seguito della mutazione genetica verificatasi in Gran Bretagna verso gli anni ’60 del secolo scorso, il nuovo gene si diffuse velocemente tra i gatti europei e americani.

Il gatto somalo riscosse un grande successo in America e divenne popolarissimo soprattutto in Australia dove veniva allevato come unica razza felina a pelo lungo.

Caratteristiche fisiche del gatto somalo

Di dimensioni medie -sia i maschi che le femmine della razza felina somala pesano tra i 3 kg e i 6 kg– ha pelo lungo e liscio di color marrone con sfumature di color rosso e arancione che possono variare da gatto a gatto. La parte inferiore, il collo e la parte interna delle zampe presentano un colore più delicato, talvolta crema o biancastro.

In genere ha occhi di color verde o marrone, orecchie grandi, coda folta come quella di una volpe e un’eleganza particolare non riscontrabile in altre razze feline a pelo lungo.

Il carattere del gatto somalo

Come animale domestico, il gatto somalo è particolarmente intelligente, ama stare in compagnia ed è spiccatamente curioso tanto da seguire il suo padrone in tutta la casa alla ricerca dei punti più frequentati per dormire in compagnia e sentirsi al sicuro.

Adora anche la presenza di giocattoli quand’è lasciato da solo. Trova particolarmente divertenti i giochi d’intelligenza ma soprattutto ama condividere momenti con altri animali sia cani che gatti di altre razze.

Salute e alimentazione del gatto somalo

Contrariamente ad altri gatti a pelo lungo, la razza somala non ha bisogno di un’alimentazione particolare per godere di ottima salute. Basterà somministrargli del cibo ricco di proteine nonché portarlo regolarmente dal veterinario per una visita di routine in modo tale da individuare eventuali problemi durante la crescita.

Un problema di salute frequentemente rilevabile in questa razza e nei gatti abissini da cui deriva è l’atrofia progressiva della retina (APR). Il gatto somalo è più propenso a soffrire di cecità notturna con il passare degli anni nonché ad altri disturbi degenerativi della retina in cui sintomi si possono manifestare verso il sesto anno di età dell’animale.

Cure del pelo del gatto somalo

Rispetto ad altre razze, le cure estetiche da dedicare a questo gatto non sono particolarmente complesse. Il pelo lungo necessita di qualche cura, non troppo esigente, a cadenza settimanale.

Il pelo va spazzolato ogni 5-10 giorni e sottoposto a bagni periodici per eliminarne i nodi più resistenti utilizzando appositi balsami per gatti a pelo lungo.

Non occorre portarlo in un centro di tolettatura ma è opportuno sottoporlo a frequenti visite dal veterinario per controllarne i vaccini, effettuare cure antiparassitarie nonché cure degli occhi, orecchi e denti al pari di qualsiasi altro animale presente in casa.

Noi di Sepicat amiamo le razze feline a pelo largo come il gatto somalo e ci adoperiamo per soddisfare le esigenze igieniche di tutti gli animali domestici con le migliori lettiere per gatti rinvenibili sul mercato. Trova quella che fa al caso tuo!