Di quali cure ha bisogno un gatto siamese?

Di quali cure ha bisogno un gatto siamese?

25 Gennaio, 2018

Se stai prendendo in considerazione la possibilità di adottare un gatto siamese come compagno di appartamento, tieni presente che si tratta della razza felina più affettuosa. Infatti, dato il fascino avvertito dal gatto siamese nei riguardi degli umani, è stato battezzato col soprannome di “cane dei gatti”.

Sebbene di solito non esca di casa, quando il loro padroncino lo porta a passeggio in campagna, il gatto siamese ne è ben felice. Anzi, si lascia legare col guinzaglio per poter affrontare lunghe passeggiate senza farsi prendere dal desiderio di fuga.

Si tratta di una razza longeva che gode di buona salute in generale. Se ben accudito, un gatto siamese ha una speranza di vita di 20 anni…, non male, eh?

Il gatto siamese non ama rimanere a casa da solo e ancor meno essere ignorato. Infatti, molti umani confondono questo disagio con il malumore. Ben lungi dalla realtà. Non appena l’umano riversa le sue attenzioni sul gatto siamese, il “malumore” del micino svanirà del tutto.

Tuttavia, tutte queste smancerie non serviranno a nulla, se non ti prendi cura come si deve del tuo gatto siamese. Segui i miei consigli e potrai gioire della presenza del tuo gatto a lungo.

 

Cure basilari da dispensare al gatto siamese

 

Non appena un micino mette piede in casa tua, siamese o meno che sia, devi innanzitutto portarlo dal veterinario perché ne constati le condizioni di salute. Inoltre, saprà consigliarti su come accudirlo e alimentarlo perché si mantenga sano. Naturalmente, devi rispettare le scadenze del calendario vaccinale e portare periodicamente il tuo gatto dal veterinario di fiducia perché ne controlli le condizioni di salute.

 

Corretta alimentazione del gatto siamese

 

Il gatto siamese deve essere accudito e allattato nei tre primi mesi di vita da mamma gatta. Se è ancora un cucciolo quando entra a far parte della tua vita, ti consiglio di dargli cibo fresco e mangime per cuccioli siamesi.

Raggiunta l’età adulta, il gatto siamese si abituerà di sicuro a un’alimentazione a base di mangime bilanciato. Dal canto suo, il gatto siamese anziano deve seguire una dieta specifica in grado di soddisfarne tutte le esigenze.

Le prime volte che darai una fettina di prosciutto o di tacchino al tuo gatto fai comunque attenzione a non stringerla tra le dita perché preso dall’entusiasmo, il gatto non saprà dove termina la fettina e dove iniziano le tue falangi. Stai attento!

Cura del mantello del gatto siamese

 

Il pelo del gatto siamese è abbondante, morbido e corto per cui una spazzolata alla settimana può bastare per mantenerlo in buone condizioni. Però, se abitui il tuo gattino a una spazzolata veloce tutti i giorni, il suo mantello sarà bello liscio, pulito e più lucido di qualsiasi altro.

Inoltre, un’alimentazione ricca di omega 3 ne renderà il mantello ancora più bello.

Quanto al lavaggio, un bagnetto con acqua e sapone ogni mese e mezzo sarà più che sufficiente per mantenere pulito il tuo gatto siamese. Tieni presente che di solito i gatti siamesi non escono di casa per cui difficilmente si sporcheranno eccessivamente.

 

Gatto siamese  addormentato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *