Come favorire la digestione del tuo gatto

Come favorire la digestione del tuo gatto

3 Novembre, 2017

Rispetto a voi, umani, la digestione del tuo gatto è particolarmente lunga. Inoltre, nutrite quella strana credenza secondo cui ci piace mangiare sardine e bere latte quando, in verità, noi gatti siamo cacciatori e ci attrae di più la carne. Ovviamente, come succede anche a voi umani, alcuni cibi possono essere indigesti.

Anche se il nostro apparato digerente è piuttosto simile al vostro, i nostri succhi gastrici sono molto più forti e ci consentono di digerire senza grossi problemi piccole prede come topolini e uccellini. Le piume e gli ossicini vengono rigurgitati più tardi e, così facendo, non ostacolano la digestione.

Non appena quanto inghiottito passa dallo stomaco all’intestino tenue, i nostri potenti enzimi digestivi neutralizzano gli acidi grassi dello stomaco e trasformano gli alimenti in proteine, grassi e carboidrati. Dal canto suo, il cibo non digeribile viene eliminato con le feci.

Tale processo digestivo felino dura circa 14 ore o addirittura 20 ore nei gatti adulti. Naturalmente digeriamo quello che mangiamo di nostra spontanea volontà. Però, un’alimentazione naturale o con mangimi umidi, accorcerà la nostra digestione rispetto ad un’alimentazione a base di mangimi secchi… e se, poi, tali cibi sono ricchi di cereali, il processo digestivo si può allungare all’infinito.

Essendo animali carnivori, se vuoi davvero aiutarci a digerire meglio, privilegia un’alimentazione ricca di proteine e a basso contenuto di cereali, mais e derivati.

Quanto al latte -è risaputo che ci piaccia- dev’essere comunque speciale. In altre parole, non dovete svuotare nella nostra ciotola il tetra brik che avete appena tolto dal frigorifero. Possiamo bere soltanto latte per felini. Non cercate di barare. Il nostro apparato digerente se ne renderà conto e ci farà passare un brutto quarto d’ora se non fate attenzione.

Un altro aspetto che ci potrebbe dare parecchio filo da torcere in termini di digestione è la veloce sostituzione del mangime. Dovete armarvi di santa pazienza e mescolarlo gradualmente con il nostro cibo finché il nostro apparato digerente non si sarà abituato a questo nuovo tipo di alimento.

Come ben saprete, la digestione è perfetta in assenza di vomito, di inappetenza, di diarrea -un lontano ricordo di epoche remote- e stitichezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *