Capire il comportamento dei gatti

Capire il comportamento dei gatti

28 Luglio, 2017

Al pari dei cani che a volte si rincorrono la coda o mordono bastoni, anche alcuni nostri comportamenti felini non sono sempre perfettamente comprensibili agli esseri umani. In questo post ci proponiamo di decifrare il comportamento dei gatti affinché possiate capire il perché di determinati comportamenti del vostro micio. Sicuramente più d’uno ne sarà sorpreso!

Impastatori o massaggiatori esperti

Quante volte avete visto il vostro gatto intento a impastare superfici morbide come un cuscino, un altro gatto o un cane e persino voi stessi? Si tratta di un comportamento assai comune tra noi gatti che impariamo sin da piccoli e che consiste nel massaggiare e stimolare le mammelle di nostra madre per far fuoriuscire più latte.

Da adulti, poi, ripetiamo questo comportamento quando ci sentiamo a nostro agio e quando siamo contenti. Può anche darsi che, talvolta, ci sentiate fare le fusa mentre “impastiamo”. È quindi una condotta che associamo a sensazioni di relax e benessere.

Inoltre, ricorriamo a questo comportamento anche per marcare con i nostri ferormoni qualcosa -ad esempio, un mobile- o qualcuno -persone e altri gatti- a cui teniamo particolarmente e per segnalare ad altri gatti che tali oggetti, felini o persone sono di nostra proprietà o appartengono al nostro branco.

Anche se molto spesso questo movimento di “impasto” viene interpretato erroneamente come dimostrazione di affetto -in realtà, non lo è- è comunque un gesto che esprime la fiducia del vostro gatto nei vostri riguardi e un modo per dirvi che con voi si sente a suo agio.

Bravissimi nel fare regali singolari

Se avete un gatto e se lo lasciate uscire ogni tanto in veste di esploratore, è più che probabile che più di una volta rincasi con un regalino un pelino speciale mentre vi fissa con lo sguardo. Per regalino speciale intendo dire qualsiasi tipo diinsetto o animaletto morto di cui il vostro micio vi fa omaggio.

Sebbene voi, rappresentanti del genere umano, lo riteniate un gesto poco piacevole, ai nostri occhi è una dimostrazione di affetto e di rispetto e anche un modo per dirvi che non avete la più pallida idea di cosa significhi cacciare. Mi spiego 😉

Noi, gatti, siamo cacciatori provetti e per quanto ci addomestichiate, l’istinto della caccia non verrà mai meno. Amiamo appostarci per braccare qualche piccola preda. Ce l’abbiamo nel sangue e, purtroppo, non vi rimane che darne atto.

Le persone con cui conviviamo entrano a far parte del nostro branco e, pertanto, dobbiamo prendercene cura. Perciò, se vediamo che il nostro amico umano non è in grado di cacciare -non vi vediamo mai rincasare con un insettino per quanto piccolo- riteniamo importante che impariate l’arte della caccia. Ecco perché vi facciamo questi regali affinché, da una parte, vediate come si fa e, dall’altra, per consentirvi di nutrirvi ben bene.

In definitiva, si tratta di una dimostrazione di affetto e di rispetto da parte nostra perché nel fare ciò riconosciamo in voi il leader del branco.

Quindi, la prossima volta che il vostro amico felino torna a casa con un animaletto morto, non sgridatelo. Lo confondereste! Vuole soltanto farvi un regalino e insegnarvi ad andare a caccia per poter sopravvivere. Un briciolo di gratitudine non sarebbe di troppo, non trovate? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *